Corso di perfezionamento post lauream: Responsabilità sanitaria

Azioni civili e consulenza tecnica nella L. 8 marzo 2017, n. 24.

Le nuove regole delle azioni verso la struttura, il sanitario e la compagnia assicurativa, il consulente tecnico “esperto conciliatore”

 

Ente Organizzatore: Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Scienze Giuridiche

Direttore del Corso: prof.ssa Ilaria Pagni

Sede del Corso: Dipartimento di Scienze Giuridiche (DSG) via delle Pandette 32, Firenze

Durata delle attività didattiche: 23 ore

Periodo di svolgimento del Corso: dal 10 ottobre 2019 al 14 novembre 2019

Scadenza iscrizioni: 1° ottobre 2019

 

Il Corso – che rappresenta un modello a livello nazionale, per la qualità dei docenti e per il livello di approfondimento dei temi trattati – esamina le regole dei giudizi in materia di responsabilità sanitaria, l’evoluzione del quadro normativo, i progetti di riforma e gli sviluppi della giurisprudenza. Oltre a fornire a tutti gli operatori (avvocati, personale delle Aziende sanitarie, ecc.) gli strumenti necessari ad affrontare il nuovo sistema delle azioni risarcitorie, il Corso mira a preparare i consulenti tecnici a svolgere il ruolo cui sono chiamati dall’art. 8 L. 24/2017, offrendo loro gli strumenti per acquisire la speciale competenza in materia di mediazione richiesta dall’art. 15 L. 24/2017. Il Corso si sviluppa in 5 lezioni per un totale di 23 ore. Per l’acquisizione di competenze in ambito di mediazione da parte dei CTU è necessaria la frequenza dell’intero corso. È possibile l’acquisto della singola lezione, nel qual caso, tuttavia, non saranno riconosciuti crediti formativi. Il Corso è in corso di accreditamento per la formazione continua degli Avvocati e per l’Educazione Continua in Medicina (E.C.M.).

 

Per iscriversi: https://www.unifi.it/p11457.html#resp_sanitaria

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Firenze ha riservato 20 posti gratuiti

Gli interessati possono inviare una email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

entro il 10 settembre 2019