Emergenza COVID-19: iniziative regionali a favore di cittadini e professionisti del Servizio Sanitario Regionale Toscano a fronte dell’emergenza epidemiologica

Laura BelloniLaura Belloni, Psichiatra, Direttore SODc Clinica delle Organizzazioni, Staff Direzione Generale, AOU Careggi. Responsabile del Centro di Riferimento Regionalesulle Criticità Relazionali (CRCR)

 

Luca AmorosoLuca Amoroso, Psichiatra, Vice-Responsabile SODc Clinica delle Organizzazioni e Centro di Riferimento Regionale sulle Criticità Relazionali (CRCR), AOU Careggi

 

 

La Regione Toscana, al fine di offrire supporto ai propri cittadini in questo momento di difficoltà dovuta all’emergenza epidemiologica, si sta avvalendo del contributo coordinato e continuativo di strutture interne, quali il Centro di Riferimento Regionale sulle Criticità Relazionali (CRCR) e il Centro di Ascolto Regionale (CARe), che stanno collaborando attivamente con l’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Firenze, l’Ordine degli Psicologi della Toscana e la Protezione Civile.

Durante la fase uno, i cittadini possono rivolgersi al CARe per ricevere orientamento e indicazioni sui percorsi e le iniziative individuate dalla Regione sul tema del Coronavirus. Per ottenere indicazioni su questioni di natura psicologica connesse all’emergenza epidemiologica in corso, è possibile invece rivolgersi alla linea telefonica attivata dall’Ordine degli Psicologi della Toscana.

Inoltre, poiché l’attuale emergenza sanitaria ha comportato e continua a comportare per i professionisti uno sforzo e un impegno continuativi a favore dei pazienti e dei loro familiari in una prospettiva temporale indefinita, la Regione Toscana ha attivato il CRCR cui è stato affidato il coordinamento della Rete Regionale per il Benessere, lo Sviluppo Organizzativo e la Qualità delle Relazioni Umane (DGR 73/2018), al fine di favorire il collegamento tra le iniziative rivolte ai professionisti già in essere presso le diverse Aziende del Servizio Sanitario Regionale (SSR) e di promuoverne di nuove laddove ciò risulti necessario.

In un contesto di emergenza sanitaria, infatti, diventa fondamentale per i professionisti poter contare sulle proprie risorse psicologiche per fronteggiare stress e difficoltà in grado di manifestarsi durante la gestione dell’emergenza. Inoltre, sebbene operatori sanitari, i professionisti sono al tempo stesso cittadini che possono sperimentare come gli altri timori, preoccupazioni e incertezze rispetto alla propria salute e a quella dei propri congiunti.
Per tale ragione, presso le diverse Aziende del SSR toscano risultano attivati iniziative e percorsi per il supporto psicologico dei professionisti e in alcune aree anche rivolto a pazienti e familiari che possono accedervi secondo modalità condivise all’interno delle proprie Aziende di riferimento. Tali attività sono svolte da psicologi e psichiatri.

In questo momento è risultato utile, in sede di Organismo Toscano di Governo Clinico (OTGC), costruire collegamenti costanti tra le varie azioni messe in campo nel Sistema Socio-Sanitario Toscano. Parallelamente il CRCR sta promuovendo mediante gli organismi preposti un’attività di mappatura delle iniziative sviluppate sul tema sia a livello nazionale che a livello europeo (EuroHealthNet) nell’intento di mettere a confronto esperienze e buone prassi e di promuovere progettualità future.

crcr

La fase due, oltre a proseguire le iniziative già in essere e il ripristino di alcune attività finalizzate ai gruppi di lavoro, prevede una serie di attività progettuali e di ricerca finalizzate alla conoscenza approfondita degli aspetti psicosociali inerenti i professionisti, i gruppi di lavoro e le organizzazioni.

Nello specifico saranno promosse iniziative volte a rilevare:

lo stato di benessere psicologico e psicosociale degli operatori, in ottica longitudinale, come esito della fase propriamente emergenziale;

l’impatto che le nuove riorganizzazioni e l’implementazione di nuove modalità operative, come ad esempio il telelavoro o la telemedicina, possono avere sulla vita individuale dei professionisti, sugli aspetti organizzativi dei sistemi e non ultimo sul rapporto di cura operatori-pazienti.

bellonil@aou-careggi.toscana.it

amorosol@aou-careggi.toscana.it

PER GLI OPERATORI SANITARI
Numero telefonico: 055.7949737
E-mail: crirel@aou-careggi.toscana.it

PER I CITTADINI
Numero verde: 800556060, opzione 1