Textbook of patient safety and clinical risk management

Liam Donaldson, Walter Ricciardi, Susan Sheridan, Riccardo Tartaglia (Editors)
Springer 2021

Nel settembre 2018 si riunirono a Firenze i partecipanti provenienti da ogni parte del mondo per il First International Meeting “Patients safety for the new medical generation”.

Nello stesso anno Federico Gelli, già deputato nella 17 legislatura, dette vita a “Fondazione Italia in Salute” con lo scopo di rafforzare il diritto alla salute delle persone e la cultura della prevenzione degli errori in ambito medico con la creazione, tra l’altro, di iniziative pubbliche, eventi scientifici, incontri, dibattiti oltre che di una rete di specialisti italiani e internazionali esperti della materia.

Queste esperienze, diverse ma accomunate da medesimi intenti, si sono compendiate nel Textbook of patient safety and clinical risk management i cui Editors sono alcuni dei più competenti esperti della materia a livello mondiale, Liam Donaldson della London School of Hygiene and Tropical Medicine, Walter Ricciardi del Dipartimento di Igiene e Sanità Pubblica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, Susan Sheridan della Society to Improve Diagnosis in Medicine di Evanston (USA) e Riccardo Tartaglia dell’Italian Network for Safety in Healthcare di Firenze.

Si parla di argomenti che fino a pochi decenni fa erano riservati a pochi cultori della materia e che adesso sono invece entrati a pieno diritto nei corsi di studio universitario e specialistico.

Sfogliando l’indice del volume, scritto in lingua inglese, dedicato in primis ai Colleghi più giovani e fruibile anche in modalità open access, si trovano, tra gli altri, capitoli dedicati a Adverse event investigation and risk assessment, Patients for patient safety, human error and patient safety, Brief story of a clinical risk manager, Guidelines and safety practices for improving patient safety. E ancora sezioni specifiche destinate alla sicurezza del paziente in specifici contesti di pratica medica (anestesiologia, chirurgia, medicina d’urgenza, pediatria, oncologia, radiologia, oftalmologia ecc.), oltre a capitoli riservati all’organizzazione delle cure, alle cure primarie, all’organizzazione del lavoro per turni, alla sicurezza delle medicazioni, alla tecnologia digitale e alle tematiche in campo ergonomico.

Lavoro completo, interessante, dotato di un robusto apparato bibliografico, aperto a tematiche che nessun professionista della Sanità può oggi ignorare, denso di spunti e riflessioni per chi lavora con i malati e con i processi di cura da tanto tempo e per chi ancora deve conoscere approfonditamente questo mondo affascinante in continua e vorticosa evoluzione.