LESIONI PERSONALI STRADALI E OBBLIGO DI REFERTO

A seguito dell'entrata in vigore della Legge n. 41 del 2016 sull'omicidio stradale, vi sono importanti ricadute sugli obblighi per i medici, in particolar modo nei casi di lesioni personali gravi o gravissime derivanti da sinistri stradali con prognosi superiori a 40 giorni. Per questo motivo la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici ha diramato una comunicazione dove ricorda i corretti comportamenti da tenere, sia da parte dei medici dei Pronto Soccorso, sia da parte di tutti gli altri medici (di famiglia, specialisti, ecc.) che si trovino a formulare prognosi di malattia superiori a 40 giorni (anche per continuazioni) derivanti da sinistri stradali, sottolineando che la mancata segnalazione all'Autorità Giudiziaria comporta l'imputazione per il reato di omissione di referto o denuncia. Il testo integrale della comunicazione FNOMCeO.
 http://www.ordine-medici-firenze.it/index.php/component/phocadownload/category/6-varie?download=325:lesioni-personali-stradali-e-obbligo-di-referto.