Cronache della mia lunghissima vita

di Franco Mori

Effigi Edizioni (Arcidosso, GR)

Franco Mori, psichiatra e psicoanalista, è morto lo scorso gennaio e la sua storia di vita e professione ci viene narrata in questo libro. La vicenda personale dell’Autore, nato nel 1922, si intreccia giorno per giorno con quelle della grande Storia del secolo scorso. Mori ha scritto un vero e proprio diario nel quale si muovono da protagonisti i genitori, i colleghi, la famiglia e la moglie Gina sullo sfondo di una mai abbandonata relazione con i tanti pazienti incontrati negli anni. Dall’esperienza ospedaliera del “manicomio” fiorentino di San Salvi all’incontro con Cesare Musatti, all’avvicinamento alla psicanalisi che nel 1974 lo porta a essere uno dei soci fondatori del Centro Psicoanalitico di Firenze.

La storia del medico dipanata lungo la strada di, appunto, una “lunghissima vita” non può comunque prescindere dalla vita di famiglia, con la descrizione degli affetti più cari, la nascita delle figlie e dei nipoti, le vacanze, i ricordi di un’infanzia forse non troppo felice, il progressivo andare accompagnato da Gina verso una vecchiaia finalmente libera dai tanti impegni.

Uno sguardo privato, discreto e garbato all’interno di un’intera vicenda di vita.

letti per voi Mori